Lifeinitaly.it 

ITALIAN MORTGAGE SERVICE

   to non-italians to buy, restore,  refinance, residential properties in Italy

 

&
The Italian Burocracy explained to non-italians

Professione esercitata a norma della legge 14-01-2013-nr.4

 

 

come funziona il mutuo solo  restauro 

per i clienti stranieri e per tutti coloro che producono il loro reddito all' estero 

>> cliccare qui per la pagina  in lingua inglese  <<

 

 

IL SERVIZIO E' ATTIVO SOLO PER I  CITTADINI ITALIANI 

RESIDENTI ALL'ESTERO E  ISCRITTI ALL' AIRE

IMPORTO MINIMO INDEROGABILE 

100.000 EURO

 

 

MUTUI 

GIA' IN ANALISI PRESSO UNA BANCA ITALIANA 

NON SONO PROCEDIBILI  

 

SI PREGA DI LEGGERE CON ATTENZIONE IL TESTO CHE SEGUE

 

 

 

In linea con gli standard delle banche italiane vigenti al momento per i mutui per restauro , il mutuatario può  richiedere un mutuo pari a massimo il  70% del  valore commerciale che l'immobile avrebbe dopo che siano stati terminati i lavori di  restauro  . Questo valore deve essere confermato dal perito della banca  .

ESEMPIO 1

 

Punti base : 

A) il mutuatario è proprietario di  un immobile il cui valore è  120.000,00 euro 
B) il valore dell immobile al termine dei lavori di restauro  , sarà  400.000,00 euro 
C) il mutuatario ha un reddito tale da poter ricevere un mutuo per  di   300.000,00 euro 

 

Pertanto la banca erogherà al massimo un mutuo di 280.000,00-euro

 

1> Alla firma dell atto di mutuo la banca ,  eroga al mutuatario, una somma di 84.000,00  (pari al 70% del valore accertato)

Nota 1 :   come stabilito dalla legge italiana sui mutui, l'erogazione avverrà dopo che l'ipoteca sull immobile sia consolidata , di norma 5/10 giorni dopo la registrazione dell atto di acquisto.

 

Del mutuo concesso per  280.000,00 euro ( - 84.000,00 euro) residuano da erogare  196.000,00 euro

2> La banca  eroga al mutuatario i rimanenti 196.000,00 euro , durante i lavori di restauro in uno o più SAL ( stato di avanzamento lavori ) ,  sulla base delle perizie che saranno effettuate dal tecnico incaricato di volta in volta dalla banca in seguito alla richiesta di erogazione effettuata dal mutuatario . Per effettuare l'ultima erogazione è necessario che il mutuatario invii alla banca  la certificazione di abitabilità dell immobile. L'ultima erogazione deve avvenire entro e non oltre 24 mesi dalla data in cui è stato firmato il contratto di mutuo.

 

****

ESEMPIO 2 

 

Punti base : 

A) il mutuatario è proprietario di  un immobile il cui valore è  120.000,00 euro 
B) il valore dell immobile al termine dei lavori di restauro  , sarà di  300.000,00 euro 
C) il mutuatario ha un reddito tale da poter ricevere un mutuo  di  150.000,00 euro 

 

Pertanto la banca erogherà al massimo un mutuo di 150.000,00-euro


i pagamenti del mutuo procederanno in questo modo : 



1> Alla firma dell atto di mutuo la banca eroga al mutuatario,  una somma di 84.000,00  (pari al 70% del valore accertato)

Nota 1 :   come stabilito dalla legge italiana sui mutui, l'erogazione avverrà dopo che l'ipoteca sull immobile sia consolidata , di norma 15 giorni dopo la registrazione dell atto di acquisto.

Del mutuo concesso per  150.000,00 euro (- 84.000,00 euro) residuano da erogare  66.000,00 euro


2> La banca  eroga al mutuatario i rimanenti 66.000,00 euro , durante i lavori di restauro in uno o più SAL ( stato di avanzamento lavori ) ,  sulla base delle perizie che saranno effettuate dal tecnico incaricato di volta in volta dalla banca in seguito alla richiesta di erogazione effettuata dal mutuatario . Per effettuare l'ultima erogazione è necessario che il mutuatario invii alla banca  la certificazione di abitabilità dell immobile. L'ultima erogazione deve avvenire entro e non oltre 24 mesi dalla data in cui è stato firmato il contratto di mutuo.

 

****

 


MOLTO IMPORTANTE >  in qualsiasi caso nei tempi intercorrenti tra la prima e l'ultima erogazione del mutuo  ,  il mutuatario pagherà alla banca rate composte solamente della quota interessi sul capitale del mutuo erogato , la prima rata completa di capitale ed interessi sarà richiesta DOPO che sia stato erogato l'intero importo del mutuo concesso  .

 

 

ATTENZIONE


Tutti gli esempi precedenti sono SOLO ED UNICAMENTE degli esempi esplicativi , essi  non hanno alcun valore  ai fini contrattuali - il reale ammontare del mutuo erogato , il reale ammontare delle quote di mutuo che è possibile erogare , l'interesse sul mutuo  ,  sono sottoposti alla finale approvazione della banca  . 

Il tasso fisso stabilito in fase contrattuale dalla banca rimane valido per tutta la durata del mutuo  .

Il tasso Variabile può variare di mese in mese , sulla base di quanto stabilito in fase contrattuale , esso e composto da due valori : 

1> lo spread definito in fase contrattuale che rimane fisso per tutta la durata del mutuo 

2> l'euribor indicato in fase contrattuale che è soggetto a variazione - la banca indicherà in fase contrattuale l'euribor dalla medesima prescelto , esso puo' essere mensile, trimestrale o semestrale 

Pertanto il tasso applicato al mutuo a tasso variabile , risulterà dalla somma di  Spead + Euribor . 

 

 

>> cliccare qui per aprire la pagina  dei mutui per Italiani all'estero  <<

 

Web site Map

Links

Privacy

Welcome page

© 2002 Lifeinitaly.it

Contact

Buy in Italy